Con questo articolo intraprendiamo il percorso Imparare Excel. Partiremo da alcuni fondamentali concetti di base per muovere i primi passi con Excel. Vedremo in particolare  gli aspetti che ti consentiranno di comprendere la terminologia e iniziare ad interagire facilmente con questo software.

Indice:

Creazione e salvataggio file

Una volta aperto Excel, verrà mostrata una schermata molto simile a quella riportata sotto. Per creare un nuovo file vuoto e non predefinito, è sufficiente fare doppio click con il tasto sinistro del mouse sulla voce Cartella di lavoro vuota.

Per cartella di lavoro si intende l’intero file Excel e, nel caso più generale, può essere composta da diversi fogli di lavoro, detti anche fogli di calcolo.

Una volta creata la cartella di lavoro, apparirà una schermata con un foglio di lavoro vuoto simile a quella mostrato nella parte sinistra della seguente figura. A questo punto è possibile procedere con il salvataggio del nuovo file appena creato seguendo una semplice procedura:

  • Cliccare con il tasto sinistro del mouse sulla scritta File posta in alto a sinistra;
  • Selezionare, ancora una volta con il tasto sinistro, la voce Salva con nome;
  • Selezionare la cartella all’interno della quale salvare il file cliccando prima su Computer e dopo su Sfoglia.

Una volta terminata questa procedura, per salvare tutte le modifiche successive che verranno realizzate alla cartella di lavoro, è sufficiente cliccare sul simbolo del floppy posto subito sopra la scritta file.

Alcune definizioni di base per i primi passi con Excel

Vediamo adesso con parole semplici cosa si intende per cella, riga e colonna.

È innanzitutto utile osservare che un foglio di lavoro Excel è idealmente infinito. In altre parole, esso è composto da infinite colonne, infinite righe e, quindi, infinite celle. Nella realtà il limite è dettato solo dal fatto che i computer dispongono comunque di risorse limitate (per esempio memoria RAM).

Cella

Si tratta della casella elementare di Excel, che, come vedremo, può essere formattata in svariati modi e all’interno della quale è possibile inserire dati in qualsiasi forma. Ogni cella è identificata dalla lettera che identifica la sua colonna e dal numero che identifica la sua riga. Per esempio, la cella A1 appartiene alla colonna A ed alla riga 1.

Colonna

Questa è l’insieme delle infinite celle disposte verticalmente, ovvero accomunate dal fatto di appartenere, appunto, alla stessa colonna. Ogni colonna è identificata da una o più lettere. Per esempio, la colonna AA è subito successiva alla Z.

Riga

Analogamente alla colonna, la riga è l’insieme di celle disposte orizzontalmente. Le righe sono identificate da numeri incrementali, a partire dall’1.

Come interagire con Excel

Per iniziare a muovere i primi passi con Excel, innanzitutto è necessario comprendere i meccanismi di base che consentono di interagire con il foglio di calcolo, al fine di selezionarne le varie parti per poi intervenire su contenuto e aspetto.

Selezione dell’intero foglio di lavoro

Questa operazione può essere eseguita in maniera estremamente semplice, cliccando con il tasto sinistro del mouse, sull’angolo in alto a sinistra tra le lettere delle colonne ed i numeri delle righe come mostrato nella figura sotto.

Selezione colonne, righe e celle

Per selezionare una colonna, è sufficiente u click del mouse sulla lettere della colonna corrispondente. Per selezionare più colonne contigue, bisogna invece posizionarsi sulla prima colonna da selezionare, quindi tenere premuto il tasto sinistro del mouse e muovere il cursore verso destra sino a raggiungere l’ultima colonna che si vuole selezionare.

Per selezionare più colonne non contigue, serve innanzitutto selezionare la prima colonna ancora una volta cliccando sulla corrispondente lettere. Il passo successivo consiste nel tenere premuto il tasto CTRL della tastiera e seleziona, cliccando sempre sulla lettera, le altre colonne che si vogliono includere nella selezione.

Lo stesso identico approccio consente di selezionare righe contigue e non contigue.

La selezione delle celle è molto simile. Una singola cella può essere selezionata infatti con un click sinistro del mouse. La selezione di più celle contigue va fatta selezionando ancora una volta la prima cella con il tasto sinistro del mouse, quindi tenendo premuto CTRL e selezionando le celle successive.

Altezza colonne e larghezza righe

Per specificare l’altezza di una o più righe, serve innanzitutto selezionare la riga o le righe sulle quali vogliamo intervenire, quindi fare un click con il tasto destro del mouse sul numero corrispondere ad una delle righe selezionate. In questo modo apparirà il menu a tendina mostrato in figura. Serve quindi selezionare la voce Altezza righe.

La stessa identica procedura può essere seguita per modificare la larghezza delle colonne. In questo caso serve prima procedere con la selezione delle colonne su cui vogliamo intervenire, e quindi cliccare con il tasto destro del mouse sulla lettera corrispondete ad una di esse. Apparirà un menu a tendina dove sarà possibile identificare e selezionare con il tasto sinistro la voce Larghezza colonne.

Per rimanere aggiornato su questo e altri argomenti iscriviti alla Newsletter.